• (+39) 339.1573003
  • info@criminologiaicis.it

NOTAI ANTIRICICLAGGIO CHIEDONO L'ANONIMATO In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Dalle segnalazioni di operazioni sospette fatte dai notai italiani sono partite 669 investigazioni, 218 procedimenti penali di cui 34 denunce per riciclaggio. Ma permigliorare il sistema, il presidente dei notai Salvatore Lombardo ha richiesto la semplificazione dei moduli è soprattutto ha invocato il divieto di divulgazione dei nomi dei colleghi segnalanti (spesso richiesti da decreti dei pubblici ministeri, talvolta rilanciati persino dalla stampa locale). «Che senso ha la costituzione di una società con firma mediante pennetta Usb? - ha detto Lombardo - Io ho fatto una costituzione Srl in cui ho visto comportamenti in studio dei soggetti promotori che mi hanno determinato a fare la segnalazione. La cosiddetta massima semplificazione è nemica dell’antiriciclaggio».

Di questo si è parlato al convegno della fondazione notarile il 30 novembre scorso a Firenze.

Quanto all’utilizzazione dell’enorme banca dati a disposizione, il presidente dei notai ha ribadito che sarebbe opportuno mettere in rete gli atti del notariato anche a fini Uif, «perché il delinquente abile sfrutta la frammentazione del sistema per aggirarlo. Noi siamo pronti a fare rete da subito, basta che la politica lo voglia».

A consacrare il ruolo fondamentale dei notai nel sistema antiriciclaggio è stato il procuratore nazionale antimafia Cafiero de Raho, che ha ricordato «di 560 miliardi di euro globali di traffici illeciti, 30 miliardi di euro sono il fatturato delle mafie italiane. Oggi le mafie sono sempre meno del territorio e sempre più degli affari, utilizzano soggetti economici forti, mimetizzati e la semplificazione sulla costituzione delle società agevola l’occultamento dei mafiosi nel mercato».

Letto 147 volte
Altro in questa categoria:

Chi siamo

L'Associazione Criminologi per l'Investigazione e la Sicurezza (AICIS) è una associazione di professionisti costituita ai sensi della legge n. 4/2013 per rappresentare e garantire le prestazioni professionali del Criminologo certificato.

Criminologi Certificati

I professionisti certificati in conformità alla Norma UNI sulla professione del Criminologo, possono in tal modo garantire all'utenza propria preparazione e serietà professionale, in linea con il codice etico e con il codice di comportamento dell'associazione AICIS.

Contatti

Sede Nazionale: Via Carlo Cignani, 19 - CAP 47121- Forlì

c.f.92090150407 - Reg. nr 3366 in data 09/11/2016

(+39) 339.1573003

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Lombardia: Via Cardano, 8 - CAP 27100 - Pavia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Toscana: P.zza Attias, 21 - CAP 57123 - Livorno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Umbria: Via Delle Industrie 78, CAP 06034 - Foligno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Campania: Via Don Minzioni, 18 - CAP 83100 - Avellino

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Lazio: Via Roma, 55 - CAP 04022 - Fondi (LT)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© 2017 AICIS cf. 92090150407 Reg. nr.3366 in data 09/11/2016.Designed By Bruniconet

Cerca