• (+39) 339.1573003
  • info@criminologiaicis.it

ERRORE MATERIALE SULLA SCENA DEL CRIMINE O CALUNNIA In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'errore nella raccolta di reperti, nell'indagine per omicidio, può condurre a conseguenze aberranti. In letteratura criminologica si parla di “errore materiale” che devia il corso dell'indagine a volte in maniera irreparabile. Ne è un esempio il clamoroso caso dell'infermiera di Lugo di Romagna (RA) arrestata con l'accusa di aver facilitato la dipartita di una anziana signora ricoverata nell'Ospedale in cui lei lavorava. Ora la Corte d'Assise d'Appello di Bologna ha stabilito – confermando l'assoluzione in primo grado che la paziente non morì per avvelenamento da potassio, né acuto né sub-letale: il tubicino della flebo contenente potassio non era suo. Inoltre, i reperti erano stati raccolti da personale ospedaliero quando già l'infermiera era stata individuata quale "possibile autore del reato". Era stata pertanto "disattesa ogni garanzia prevista" dalla legge arrecando "alle indagini un vulnus di correttezza e di genuinità". L'infermiera, è stata quindi assolta perché "il fatto non sussiste", dall'accusa di avere ucciso la paziente 78enne Rosa Calderoni con un'iniezione di potassio praticata l'8 aprile 2014 a poche ore dal ricovero all'ospedale di Lugo, nel Ravennate. I giudici hanno anche trasmesso gli atti alla Procura competente per vagliare, nei confronti di alcune persone, l'ipotesi di calunnia e simulazione di reato.

Letto 99 volte
Altro in questa categoria:

Chi siamo

L'Associazione Criminologi per l'Investigazione e la Sicurezza (AICIS) è una associazione di professionisti costituita ai sensi della legge n. 4/2013 per rappresentare e garantire le prestazioni professionali del Criminologo certificato.

Criminologi Certificati

I professionisti certificati in conformità alla Norma UNI sulla professione del Criminologo, possono in tal modo garantire all'utenza propria preparazione e serietà professionale, in linea con il codice etico e con il codice di comportamento dell'associazione AICIS.

Contatti

Sede Nazionale: Via Carlo Cignani, 19 - CAP 47121- Forlì

c.f.92090150407 - Reg. nr 3366 in data 09/11/2016

(+39) 339.1573003

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Lombardia: Via Cardano, 8 - CAP 27100 - Pavia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Toscana: P.zza Attias, 21 - CAP 57123 - Livorno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Umbria: Via Delle Industrie 78, CAP 06034 - Foligno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Campania: Via Don Minzioni, 18 - CAP 83100 - Avellino

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede Regionale Lazio: Via Roma, 55 - CAP 04022 - Fondi (LT)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© 2017 AICIS cf. 92090150407 Reg. nr.3366 in data 09/11/2016.Designed By Bruniconet

Cerca